Whatsapp sarà gratis e senza pubblicità

Whatsapp sarà gratis e senza pubblicità
Il fondatore Jan Koum: niente più abbonamento a 99 centesimi l’anno. Nessun rimborso per chi ha già pagato la quota

Whatsapp sarà gratis e senza pubblicità, questa la svolta annunciata oggi. Niente abbonamento annuale di 99 centesimi dopo il primo anno. WhatsApp annulla i canoni di sottoscrizione per accedere al servizio di messaggistica oramai popolare. WhatsApp aveva introdotto la tassa pochi anni fa, costringendo i nuovi utenti a pagare una piccola ma “scomoda” cifra. Jan Koum, co-fondatore ed amministratore delegato di Whatsapp, ha affermato che l’applicazione, da qualche tempo di proprietà di Facebook, sarà completamente gratuita. “Molti utenti WhatsApp non dispongono di un numero di debito o carta di credito e erano preoccupati avrebbero perso l’accesso ai loro amici e familiari dopo il primo anno. Così nel corso delle prossime settimane, rimuoveremo le tasse dalle diverse versioni della nostra app”. Questo il post apparso sul blog dell’azienda americana oggi. Whatsapp non farà ricorso alla pubblicità (come fa Facebook), ma troverà il modo di trovare dei servizi a pagamento che permettano agli utenti di usare la piattaforma per comunicazioni di lavoro. Nessun rimborso previsto per chi ha già pagato la tassa di sottoscrizione, semplicemente i canoni di abbonamento cesseranno immediatamente. WhatsApp ora ha quasi 1 miliardo di utenti, non poteva rischiare con la concorrenza esistente di perdere utenti che già erano riluttanti a usare la carta di credito (non tutti hanno paypal) per la quota annuale.

Vota la news:
[Total: 0 Average: 0]

Be the first to comment on "Whatsapp sarà gratis e senza pubblicità"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*