La pelle elettronica, che trasforma il corpo in schermi LED

By | 19 aprile 2016

Questa pelle elettronica ultra-sottile può trasformare direttamente il nostro corpo in uno schermo LED.
Sviluppati dai ricercatori di Tokyo, in Giappone, questi display elettronici super-flessibili hanno un spessore di circa 0,003 millimetri, il che ne fa gli schermi elettronici più sottili mai integrati con minuscole luci LED, che aderiscono perfettamente alla pelle.

Prima di tutto, questi display producono meno calore rispetto a quelli già esistenti, e quindi consumano meno energia, inoltre questa ‘pelle elettronica’ ha anche una durata maggiore rispetto alle altre versioni.

Ecco come questi schermi LED per la pelle sono stati realizzati: i ricercatori dell’Università di Tokyo hanno capito che avrebbero potuto inserire uno speciale strato protettivo, chiamato strato di passivazione, nella pellicola del display, e non solo questo serve a tenere tutto insieme ed evita la rottura quando si flette la pelle, ma protegge i componenti dagli agenti atmosferici.
Le luci utilizzate nei ultra-leggeri display LED sono dei polimeri diodi emettitori di luce organici (PLED), a basso consumo energetico che spengono e si riaccendono quando esposti ad un impulso elettrico.

Le funzionalità dei nuovi schermi, se dotati dei sensori giusti, possono essere le più svariate: nel campo della medicina per esempio questi schermi LED potrebbero essere utilizzati per misurare il polso, il livello di ossigeno nel sangue; o trasformare la pelle in una sorta di taccuino. Ovviamente col tempo potranno essere dotati di nuove funzioni e resi sempre più pratici, e comuni nella vita quotidiana.
Un lavoratore sarà in grado di visualizzare i piani di costruzione o di uno schema elettrico sulla sua pelle senza portare dispositivi pesanti“, ha detto Takao Someya, uno degli scienziati che hanno collaborato al progetto.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 4]
Category: News Scienza e Tecnologia

About Elisa Martellini

Blogger per hobby, receptionist di professione, amo scrivere di cronaca, gossip, intrattenimento, cultura e cucina. Sono una lettrice compulsiva di romanzi thriller, gialli e horror. Sono anche madre di due bimbe che vanno ancora alle scuole elementari. Nel tempo libero...respiro.