Internet e pericoli

chat

Il pericolo viene da internet? Dalla diffusione del mezzo ad oggi, quali sono i reali pericoli per chi naviga online?

Paul Bocj, autore del libro “Cyberstalking”, ha ampiamente trattato nella sua opera l’utilizzo di internet da parte di malintenzionati. Nella categoria rientrano i cosiddetti stalker, gli adescatori di minori e perfino i più temuti serial killer del web: in breve, chiunque possa nuocerci spacciandosi per qualcun’altro. Bocj scrive che il pensiero di trovarsi a parlare con un serial killer dall’altra parte dello schermo, è quello che ha generato la maggior quantità d’ansia nella popolazione del web ai suoi albori.

Un’ansia che negli ultimi sembra essere diminuita rispetto agli inizi. Le generazioni che sono un po’ più avanti negli anni, ricorderanno certamente gli avvertimenti di genitori e media sul pericolo internet; siamo sul finire degli anni 90 e l’inizio dei primi anni 2000, internet in Italia non è certamente diffuso come oggi. L’idea di parlare o “chattare” con un individuo del quale non si conosce l’identità terrorizza prevalentemente i nostri genitori, che ci mettono in guardia sui presunti pericoli. Anche il cinema gioca molto sul binomio “internet-insidia” e sul cosiddetto “mardi gras effect”, l’opportunità di camuffarsi online; gli autori della popolare serie TV X-files, sulla scia del primo omicidio avvenuto tramite internet(qualcuno ricorda il caso Robinson?), dedicano al fenomeno una puntata che ha per protagonista un mostro il cui scopo è quello di adescare donne in carne via chat per nutrirsi del loro grasso.

Si trattava di paure in parte fondate, poiché in rete non vi erano i controlli che esistono adesso e chat, siti di annunci, forum online erano sostanzialmente nell’anarchia; certamente un pericolo per i più ingenui.

Oggi i tempi sono nettamente cambiati: non perché improvvisamente il mondo sia stato ripulito dai malintenzionati, bensì perché sono aumentate le misure di sicurezza. L’esigenza di conoscere nuove persone tramite internet è molto popolare nelle nuove generazioni. Per soddisfare questa richiesta sono sorti come funghi nuovi portali di incontri e di annunci. Affidarsi ad una chat seria, con una presenza costante di moderatori, preserva le ragazze e da eventuali molestatori o dalle richieste di qualche maschietto più insistente.

Un po’ più di cautela è necessario adoperarla quando si incontra qualcuno: se il soggetto che vi accingete a conoscere di persona fa parte di una rete di utenti verificata – cioè, se è in qualche modo conosciuto da altri utenti del forum o della chat in cui siete iscritti – avete già una prima garanzia di affidabilità.
Diversamente, è sempre bene programmare come sede dei nuovi incontri, un ambiente all’aperto, come la piazza principale della città in cui vivete, preferibilmente in orari diurni o pomeridiani.chat

Vota la news:
[Total: 1 Average: 4]

Be the first to comment on "Internet e pericoli"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*