Gemelle siamesi separate con successo a 8 giorni dalla nascita

By | 31 gennaio 2016

Miracoloso intervento chirurgico riesce a dividere con successo due gemelle siamesi ad appena 8 giorni dalla nascita

Per la prima volta la Svizzera e forse nella storia della medicina mondiale, due gemelle siamesi sono stati separate con successo a solo otto giorni dalla nascita.L’operazione miracolosa è avvenuta a all’Inselspital d Berna, in Svizzera. La madre delle gemelli aveva dato alla luce in totale 3 bambini, la terza gemella era in buona salute, ma le altre due, erano unite e pesavano poco più di un chilo ciascuno. Le scarse condizioni di salute erano dovute anche alla nascita prematura, infatti le tre gemelle sono state salvate con un parto cesareo durante la 32 ° settimana di gravidanza.

Le due gemelle siamesi erano unite tramite il busto: dal fegato alla gabbia toracica. Possedevano tutti gli organi vitali, e normalmente in casi simili i medici attendono dai tre a sei mesi prima di tentare operazioni così delicate. Ma poiché la situazione delle due gemelle si stava deteriorando rapidamente, sono stati costretti ad eseguire un’operazione di emergenza, nel disperato tentativo di salvare la vita alle due piccole. La situazione era davvero complicata, perché il sangue, scorrendo attraverso i fegati di entrambe le gemelle siamesi, causava uno scompenso nella pressione sanguigna delle due. I medici vedevano che un fegato riceveva troppo sangue, mentre l’altro ne riceveva troppo poco. Dopo una serie d colloqui con i genitori, l’equipe composta da diversi medici specialisti – in tutto dieci – ha deciso sottoporle all’intervento, entrando in un “territorio medico inesplorato medico“, come hanno detto loro stessi.
La Madre e le tre gemelle sono state assistite da medici esperti nel campo della ostetricia, di medicina pediatrica, di anestesia pediatrica, di chirurgica, chirurgia pediatrica e cardiochirurgia pediatrica.

Steffen Berger, capo della seziona di chirurgia pediatrica dell’Inespital, ha dichiarato dopo l’intervento durante ben 5 ore: “Ora stanno mangiando bene e pesano il doppio di quello che pesavano al momento della nascita.
I medici ora sperano che le due gemelle siamesi siano in grado di lasciare il reparto di terapia intensiva nelle prossime settimane.

Siamo felici“, ha detto il padre delle gemelle siamesi. “Ma non è stato facile. Abbiamo discusso se continuare o no la gravidanza, con le due ragazze congiunti, mantenendo solo la terza“.
I medici in seguito rivelato alla coppia che c’era la possibilità di separare i gemelli. “Dopo ciò è stato chiaro: dovremo lasciarle vivere. Non abbiamo il diritto di ucciderle. Non si può voler avere dei figli e poi volerli più se c’è un problema. Le bambine potrebbero essere portatrici di handicap, ma ciò non cambia nulla per noi. li amiamo e li accettiamo come sono“. La storia sembra essersi così conclusa davvero con un lieto fine.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 3]
Category: News Salute

About Antonino Maniscalco

Sono appassionato di cucina vegana, mi piace molto il cinema d'essai, ma guardo con curiosità anche alle nuove provenienti da Hollywood. Mi interesso ai fatti quotidiani, mi piace scrivere vicende che spaziano dalla cronaca nera alla rosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *