Scottata al sole? Fai subito queste cose e NON fare mai queste altre

Le scottature solari possono essere molto fastidiose e dolorose Ecco come trattarle per farle passare il prima possibile

Ah che bello il sole! Ed ecco che ti sei messa sul lettino beatamente, ma magari sbadatamente non hai messo la crema protettiva. O non l’hai rimessa durante tutta la giornata. Fatto sta che quando torni a casa stravolta da una giornata al mare, ti guardi allo specchio e vedi che sei tutta paonazza. E poco dopo quel rossore incomincia sul serio a fare male. E’ successo ti sei scottata al sole.

E potrebbe finire lì in una dolorante pelle arrossata. O diventare un’eritema solare o peggio ancora un’ustione solare. E’ opportuno agire tempestivamente e non sottovalutare la scottatura. Ma occhio a non ricorrere a consigli casalinghi di dubbia efficacia. Ecco cosa devi e non devi fare in caso di scottatura solare. E la prossima volta ricordati la crema protettiva!

Cos’è una scottatura solare: le conseguenze

Le radiazioni ultraviolette sono le responsabili delle scottature per questo è essenziale proteggere la nostra pelle con la crema solare. Se non l’abbiamo messa queste ci arrivano addosso e ci ‘bruciano’. Può essere una semplice scottatura dello strato più superficiale, dare sfogo ad un’eritema che porta anche del prurito o addirittura se la lesione è più profonda arrivare ad ustione solare.

Una scottatura se interessa una gran parte del corpo può dare luogo anche a mal di testa, brividi e febbre. Inoltre può lasciare dei segni sulla pelle come le macchie solari e un rapido invecchiamento della pelle. E ciò che è più grave è che una scorretta e continua esposizione al sole aumenta sensibilmente il rischio di sviluppare un melanoma.

Cosa fare e cosa non fare in caso di scottatura

La prima e più ovvia cosa da fare è togliersi subito da sotto il sole. Se notate che la vostra pelle è diventata rossa mentre siete ancora in spiaggia andate via subito. O almeno mettetevi all’ombra. E sappiate che per i giorni avvenire non potrete tornare ad esporvi al sole.

Una volta rientrati a casa evitate di mettere sulla pelle strani unguenti o di strofinare strofinacci imbevuti di latte come qualcuno consiglia. Fate solo degli impacchi di acqua fredda dopo di che passate della crema emolliente. Nei casi di scottature più severe al pari di un’ustione mettete sulla parte interessata delle garze sterili e un antimicrobico. A parere del medico potreste anche assumere un analgesico in caso di dolore e fastidio intenso.

Fatto questo e nei giorni seguenti bevete molto per idratare la pelle e continuate ad applicare creme emollienti sulla parte scottata. Anche gel a base di aloe vera o camomilla possono dare sollievo. Occhio a non strofinare mai la parte: dopo la doccia tamponate e on strofinate per non irritare la pelle. Se avete prurito prendete del ghiaccio avvolgetelo in un panno e applicatelo dove sentite il fastidio.

Nel giro di qualche giorno quando sarà tutto passato e potrete tornare ad esporvi al sole fatelo in maniera adeguata. Ovvero applicando una protezione solare alta, specie se il vostro fototipo è particolarmente delicato, non state al sole nelle ore più calde ed evitate di starci per troppe ore continuative. Abbronzarsi può essere bello e piacevole, scottarsi decisamente no!