Un ufo raffigurato in una moneta antica: per i cacciatori, la prova che gli alieni sono passati da noi

By | 4 marzo 2016

Una moneta francese con inciso un oggetto volante di forma circolare che nel nostro immaginario assimiliamo ad un UFO sarebbe stata coniata in Francia fra il 1600 e il 1800 prima di finire nel dimenticatoio.
Il cacciatore di ufo Scott C Waring, recentemente balzato agli onori della cronaca per aver lanciato lo “scoop” di una croce cristiana ripresa dalla Nasa sulla superficie di Marte, pubblica una nuova notizia sul suo blog personale.

Questa volta l’immagine è più nitida e quanto meno la moneta si trova sulla Terra, nelle mani di Waring e di chi decidesse di acquistarla su Ebay (se ne trova qualcuna su Ebay.com).

Waring dichiara di aver cercato la moneta per svariate settimane prima di accaparrarsela. Nel suo blog, l’uomo afferma che si tratta della prova definitiva che in Francia, sul finire del 1600, i cittadini assistettero ad un numero di avvistamenti ufo così elevato da decidere di imprimere i misteriosi oggetti sulle loro monete.
In realtà, come precisa lo stesso Waring, non si tratta di una moneta vera e propria ma di un gettone: un surrogato delle normali monete che veniva adoperato per il gioco, in pratica l’equivalente delle attuali fiches.
Questi gettoni vennero coniati fra il 1680 e il 1856 insieme a tanti altri che in Europa furono prodotti intorno al diciassettesimo secoli.
Di norma contenevano riferimenti ad oggetti, personaggi o eventi religiosi.

Nel caso specifico, chi non volesse trovarvi la somiglianza con un disco volante, potrebbe prendere per buona l’ipotesi che l’oggetto raffiguri la ruota di Ezechiele.
Per chi desiderasse vedere più vicino i gettoni in questione, questi si trovano in vendita anche online fra i privati con prezzi che oscillano fra i 35 euro e i 300.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 4]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *