Supernova più grande dell’universo brucia come 500 miliardi di soli

supernova

La supernova più potente dell’universo avvistata dagli scienziati brucia con una forza pari a centinaia di miliardi di soli

Gli astronomi propendono per una supernova o forse una stella esplosa, anche se non sono del tutto sicuri di cosa si tratti, ma tutti sono sicuri nell’affermare che la palla di gas calda, avvistata a miliardi di anni luce di distanza, irradia un’energia di centinaia di miliardi di soli.
Se la palla gas è il risultato di una supernova, e della sua esplosione, allora si tratta supernova più potente mai vista.
Un team internazionale di astronomi professionisti e dilettanti ha individuato questa possibile supernova, ora chiamata ASASSN-15lh, durante l’esplosione cosmica verificatasi nel mese di giugno del 2015. Si tratta di un corpo piccolo ma estremamente potente che sta al centro di una sfera del gas, post a 3,8 miliardi di anni luce di distanza, in una galassia circa tre volte le dimensioni della Via Lattea. Gli scienziati hanno descritto il fenomeno in un rapporto pubblicato nel numero di questa settimana della rivista Science.

L’interessante fenomeno è stato visualizzato tramite la collaborazione dell’Automated Survey All Sky fo Supernovae (ASAS-SN, si pronuncia ‘assassin‘, cioè assassino) Guidato dall’Ohio State, il progetto utilizza una squadra di piccoli telescopi dislocati in varie parti del mondo per rilevare oggetti luminosi nel nostro universo locale.
Stanek ha detto che la scoperta “può portare a nuove idee e nuove osservazioni di tutta la classe di super supernova luminosi.”

Non sembrava come qualsiasi altra delle 200 o giù di lì supernovae che avevamo scoperto, a quel punto,” ha spiegato l’astronomo Subo Dong, dell’Istituto Kavli per astronomia e astrofisica all’Università di Pechino in Cina.
Dong e colleghi non sanno che cosa possa aver innescato un’esplosione di tale entità, che è due volte più brillante di qualsiasi supernova precedentemente scoperto. Adesso hanno in programma di utilizzare il telescopio spaziale Hubble per vedere meglio la galassia ospite della supernova e per cercare altri indizi che possano darci informazioni utili. Se la supernova, nota come ASASSN-151h, è al centro della sua galassia, l’esplosione potrebbe essere stata attivata da un massiccio buco nero, che ha inghiottito il corpo celeste.
I buchi neri sono oggetti così densi di materia da emanare una forza gravitazionale tale che nemmeno i fotoni – le particelle di luce – possono sfuggire la loro attrazione. Buchi neri massicci si ritiene che esistano nei centri esatti della maggior parte, se non tutte, le grandi galassie, compresa la nostra Via Lattea.

Secondo un’altra teoria, data dall’astronomo dell’Ohio State University Todd Thompson, la supernova è potrebbe essere stata generata da una magnetar, una rara stella di neutroni in rapida rotazione capace di sviluppare un campo magnetico estremamente potente,
Come molti misteri dell’astronomia, può richiedere anni, se non decenni, di sforzi osservativi e teorici per essere svelato“, ha detto Subo Dong, con buona pace di tutti i curiosi impazienti.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 5]

About the Author

Antonino Maniscalco
Sono appassionato di cucina vegana, mi piace molto il cinema d'essai, ma guardo con curiosità anche alle nuove provenienti da Hollywood. Mi interesso ai fatti quotidiani, mi piace scrivere vicende che spaziano dalla cronaca nera alla rosa.

Be the first to comment on "Supernova più grande dell’universo brucia come 500 miliardi di soli"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*