Scimpanzé e il loro misterioso rituale, legato forse a qualche credenza?

By | 6 marzo 2016

Un misterioso comportamento riscontrato su alcuni scimpanzé dell’Africa occidentale potrebbe forse essere associato a curiose forme rituali, che potrebbero avere implicazioni ben più ampie, e forse potrebbe far ritenere che gli scimpanzé credano in una qualche forma di divinità. Il tutto è ancora alle prime fasi di studio, ma la pratica ha lasciato gli etologi piuttosto basiti.

Sappiamo che scimpanzé sono dotato di un livello di intelligenza piuttosto elevato e sono in grado di utilizzare diversi strumenti per svolgere svariate mansioni, come procurarsi il cibo e altre mansioni basilari, dettati da necessità primarie.

I ricercatori del Max Planck hanno dato vita al ‘Pan African Programm: The Cultured Chimpanze‘ (PanAf). Il progetto che mira a perfezionare la conoscenza dei fattori ecologici ed evolutivi che influenzano i vari comportamenti degli scimpanzé.

Gli scimpanzé potrebbero praticare particolari riti, legati più a fattori concettuali

Nelle loro indagini sui gruppi di scimpanzé dell’Africa occidentale, i ricercatori del PanAf hanno scoperto dei curiosi mucchi di pietre vicino, o all’interno di alberi in quattro differenti sedi di studio. Per determinare quale fosse la causa o il motivo di tale pratica, i ricercatori hanno posto delle telecamere nascoste presso questi luoghi.
I video hanno così confermato che gli scimpanzé erano effettivamente gli autori delle pile di pietre, ma l’aspetto più interessante è che dietro vi è un preciso rituale.
Una delle autrici dello studio, Ammie Kalan, dice che le telecamere hanno catturato scimpanzé mettere le pietre intorno alberi, gettandole all’indietro mentre emettono specifici suoni.
Anche se il rito è per lo più praticato dai maschi, i ricercatori sono stati anche in grado di rilevare la partecipazione di alcune femmine e anche di scimpanzé più giovani.
Il suddetto comportamento è stato osservato solo in Africa occidentale e non sembra avere nulla a che fare con la ricerca di cibo.
Lo studio presenta un comportamento finora sconosciuto. Un altro autore dello studio, Christophe Boesch, afferma che, poiché il comportamento non sembra correlato al reperimento di pietre o alla disponibilità di alberi favorevoli, si potrebbero chiamare in causa elementi culturali. Lo studio solleva quindi domande su altri accumuli di pietra in strutture archeologiche risalenti alle prime fasi preistoriche. I ricercatori anzi sostengono che questo comportamento potrebbe suggerire le radici di luoghi rituali nell’evoluzione degli ominidi.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 4]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *