Rimprovera pregiudicato che fa pipì per strada, a Eboli, pestato con un tirapugni

La vicenda, davvero incredibile, è accaduta ad Eboli, dove un Damiano R. operaio di 50 anni, passeggiava con la figlia piccola, e scopre un uomo intento a fare pipì per la strada. Indignato per il gesto osceno davanti la figlia, l’operaio rimprovera il malcapitato. Ma l’uomo, ripreso mentre fa la pipì, non ci sta e reagisce aggredendo l’operaio con un tirapugni, lasciandogli profonde ferite sul volto. Si scopre che l’aggressore è in realtà un pregiudicato – perché si aggirasse per strada con un tirapugni resta un fatto da chiarire da parte delle autorità – ed il padre della bambina viene soccorso e portato in tutta fretta al Secondo Policlinico di Napoli, al reparto maxillo facciale. La prognosi medica riporta: diverse fratture al viso e profonde ferite.

L’aggressore viene arrestato qualche ora dopo, nello stesso ospedale, dove si è recato per un trauma alla gamba, quasi un autodenuncia. Il trauma alla gamba se lo sarà probabilmente procurato durante lo scontro con l’operaio, ma lui dichiara di essere stato investito. La storia non convince affatto l’autorità, che cominciano ad indagare sull’uomo, che dopo l’identificazione viene prontamente arrestato.
Ora dovrà affrontare un’accusa per aver procurato lesioni gravi e rischia in più una possibile multa per atti osceni in luogo pubblico – la pipì causa della ingiustificata quanto efferata aggressione.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 5]

About the Author

Giuseppe Zito
Mi occupo di giornalismo informatico ormai da qualche anno, ho alle spalle esperienze con siti come www.zz7.it di cui sono stato il co-creatore, e www.controcopertina.it. Mi piace scrivere news di ogni genere, non disdegnando alcun argomento, mi esaltano maggiorimente i fatti di politica e società.