Morto Umberto Eco, lo scrittore aveva 84 anni

umberto eco

Umberto Eco è moto ieri sera alle 22:30, a dare la triste notizia sono i familiari dello scrittore tramite il quotidiano Repubblica.
L’autore de “Il nome della rosa” e “il pendolo di Focault” si è spento nella propria casa di Milano.

La notizia della morte di Umberto Eco lascia un vuoto incolmabile nel panorama della cultura italiana ed internazionale. Eco, nato ad Alessandria nel 1932, era uno dei massimi studiosi di semiologia, disciplina che nel corso della sua lunga carriera ha permeato i suoi saggi e i suoi romanzi.

Il grande pubblico ha però conosciuto lo scrittore di Alessandria nel 1980, anno di pubblicazione del suo romanzo più celebre “il nome della rosa”, un giallo ambientato in un monastero medievale tradotto in circa cento lingue e che ha venduto 15 milioni di copie in tutto il mondo.
Nonostante il successo planetario del romanzo, vincitore di un premio strega, intramontabile, al punto che nel 2012 ne è uscita un’ennesima versione con nota finale dello stesso Eco, il suo autore lo definì:“il mio romanzo peggiore.”

Negli ultimi mesi di vita Umberto Eco si era imbarcato in una nuova impresa, con la stessa passione di un ragazzino nonostante i suoi 84 anni, dal nome “La nave di Teseo“, una casa editrice nata dai dissidenti di “Mondazzoli” – per adoperare il nomignolo coniato proprio dallo stesso Eco – che oltre alla forza e al talento del compianto scrittore poteva contare su personalità del calibro di Elisabetta Sgarbi, Furio Colombo e Sandro Veronesi giusto per citarne alcuni.
“L’editoria è il modo più elegante e sicuro di dissipare i propri risparmi”. Aveva scritto Eco con la solita ironia che ha contraddistinto tutte le sue opere. Nonostante ciò, sulla nave di Teseo si era imbarcato con vivace entusiasmo, per contribuire a un’iniziativa letteraria nuova e si auspica di lunga vita.
Lo scrittore non era credente, sebbene ai tempi dell’università avesse studiato con meticolosità gli scritti di San Tommaso d’Aquino. Negli ultimi anni, con il fiorire delle nuove forme di comunicazione moderne – i social – aveva dispensato invettive che non l’avevano reso simpaticissimoo:
“i social danno la parola a legioni di imbecilli.”
Aveva detto nel corso di una lunga intervista.

D’accordo arrabbiarsi, ma se lo dice Umberto Eco noi crediamo sia un doveroso atto di umiltà fermarsi un attimo per rifletterci su.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 5]

Be the first to comment on "Morto Umberto Eco, lo scrittore aveva 84 anni"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*