Leicester City che vince la premier: per i bookmakers era più probabile trovare Elvis vivo

By | 15 aprile 2016

Quello che si sta verificando in Premier League, con il Leicester City di Claudio Ranieri che a 5 giornate dalle fine del campionato è in testa alla classifica, distanziato di 7 punti dal Tottenham, è un avvenimento (sportivamente parlando) pazzesco ed epico.
Certo, non sarebbe la prima volta che un outsider, contro ogni pronostico, stupisca le attese conquistando un titolo nazionale; in Italia abbiamo l’esempio del Verona di Bagnoli, ma a differenza del Verona (che l’anno precedente erano arrivati sesti e in Uefa) il percorso del Leicester City fa ancora più notizia perché le Foxes erano reduci da un campionato dove avevano ottenuto una salvezza miracolosa. E, come se non bastasse, la panchina di Claudio Ranieri era data alla vigilia come quella più traballante di tutta la premier league.

Di questi ed altri fattori avranno tenuto conto i bookmakers inglesi nell’indicare le quote per la vittoria finale del Leicester, data 5000/1: per i profani, significa che scommettendo una sterlina ad inizio campionato a favore di Vardy e compagni, ne avreste vinte 5000.
E fra i tifosi del Leicester c’è chi questa scommessa l’ha fatta per davvero, puntando da 10 fino a 50 sterline. Una follia che oggi a qualcuno di questi eroi – 5 o 6, non è chiaro – potrebbe fruttare fino a 250 mila sterline.

Un portavoce dei bookmakers inglesi ha quindi riconosciuto di aver commesso un’idiozia intervistato dal quotidiano Leicester Mercury:
“Col senno di poi siamo stati idioti ad offrire delle quote simili, superiori perfino a quelle di trovare Elvis ancora in vita.”

Paddy Power ha così pubblicato alcune delle scommesse più folli quotate dai Bookmakers. Tutti gli eventi che seguono vengono pagati meno della vittoria finale del Leicester in campionato:

500/1: la prova definitiva dell’esistenza del mostro di Loch Ness durante quest’anno.
500/1: Obama ammette che lo sbarco sulla luna non è mai avvenuto.
1000/1: Robert Mugabe premio nobel per la pace.
2000/1: Elvis Presley trovato vivo e in salute nel 2016.
2000/1: Kim Kardashian presidente degli Stati Uniti entro il 2020.
4000/1: Il papa diventa un giocatore dei Ranger.

Siamo comunque certi che in virtù di tutti gli scommettitori che avranno puntato su Manchester o Chelsea campioni, il bilancio dei broker rimane di gran lunga in attivo.
Anche perché, intanto, mentre il Leicester va inanellando vittorie su vittorie verso la conquista del titolo, i bookmakers si sono dati da fare contattando singolarmente i cinque (o 6) scommettitori e tentandoli con la prospettiva di lauti premi anticipati.
Qualcuno aveva già ceduto prima della vittoria del Leicester sul Watford. Qualcun’altro, sopraffatto dallo stress, dall’ansia e da una moglie che ha minacciato di buttarlo fuori di casa nel caso in cui Ranieri dovesse essere superato all’ultima giornata, ha accettato un “patteggiamento” di 120 mila sterline la scorsa settimana, a 5 giornate dal termine.

Adesso sembra che rimanga un unico scommettitore coraggioso e insensibile al fascino dei soldi subito (oppure scriteriatamente pazzo), tenace nel respingere tutte le offerte in cambio di una rinuncia al premio finale.
Noi siamo con lui, con Claudio Ranieri e con i ragazzi artefici di quella che fino ad ora è meritatamente stata definitiva: favola Leicester.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 5]