Leader dei cowboy Ammon Bundy arrestato, sparatoria con morti e feriti ad un blocco stradale, cosa accade nell’Oregon

cowboy-hammon-bundy

La protesta dei cowboy in Oregon e Arizon ha raggiunto i suoi tono più aspri, dopo anni di proteste. Il leader dei dissidenti Ammon Bundy è stato arrestato, ma un blocco stradale della polizia è nata una sparatoria, dove un cowboy è stato ucciso. Le origini della disputa tra cowboy e legge federale

Leader dei cowboy militanti Ammon Bundy e i suoi seguaci si sarebbero diretti a una riunione comunitaria martedì in una piccola comunità nei pressi del rifugio della fauna selvatica, al fine di spiegare ai residenti locali il loro punti di vista sulla gestione federale delle terre pubbliche dell’Oregon. In un comunicato diramato dall’FBI e dalla Polizia di Stato dell’Oregon è stato dichiarato ufficialmente che la polizia ha arrestato Ammon Bundy, suo fratello Ryan, e altri tre loro compagni, durante un blocco stradale a nord di Burns. Le autorità hanno detto che una sparatoria sarebbe scaturita, che ha portato all’uccisione di un sospetto maschio adulto, mentre un altro uomo è stato ferito, ma non è in pericolo di vita.  Ma una donna di nome Arianna Finicum Brown, ha detto al giornale che l’uomo ucciso è suo padre – il 55 enne Robert ‘Lavoy’ Finicum da Cane Beds, in Arizona. Gli agenti della polizia dell’Oregon però ancora non hanno certezza sull’identità della persona uccisa, secondo alcune relazioni preliminari si tratterebbe di un allevatore dell’Arizona, informazione che potrebbe avallare le parole di Arianna Finicum Brown. Lavoy Finicum era presente alle riunioni dei cowboy e dei residenti locali presso il Malheur National Wildlife Refuge, prendendo spesso la parola durante le riunioni, distinguendosi tra il gruppo, come una delle personalità più influenti.

cowboys

Le origini della rabbia dei cowboy

L’FBI non ha detto niente a proposito, ma sembrava che i funzionari federali fossero stati messi sotto pressione dal governatore dell’Oregon e dai leader locali, affinché venisse trovata una soluzione alla qestione. Il gruppo di Bundy fino a quel momento era stato lasciato libero di muoversi e lui e i suoi compagni avevano tenuto frequenti conferenze stampa, e viaggiavano spesso per incontrare i simpatizzanti, che ingrossavano le file del loro gruppo. Alcuni addirittura hanno partecipato ad una riunione della comunità la scorsa settimana, dove i residenti locali avevano gridato loro di andarsene. Ma il gruppo guidato da Ammon Bundy sembrava prendere sempre più potere e consensi, si dice anche che il leader dei cowboy era stato in contatto con un negoziatore dell’FBI ed anche con le forze dell’ordine locali.
Il gruppo si era insediato al Malheur National Wildlife Refuge il 2 gennaio, dopo una protesta pacifica svoltasi nella vicina cittadina di Burns, per la la condanna di due allevatori locali. Gli allevatori erano stati accusati di incendio doloso. Dwight Hammond, di 73 anni, e suo figlio Steven Hammond, di 46 anni, si erano difesi sostenendo che avevano acceso dei fuochi nella terra federale tra il 2001 ed il 2006 per ridurre la crescita delle piante invasive e proteggere la loro proprietà da eventuali incendi.
La condanna dei due cowboy non è però un fatto recente, in quanto è avvenuta circa tre anni fai. Ma lo scorso mese di ottobre un giudice federale ha riveduto il caso e ha dichiarato che le condizioni stabilite in precedenza fossero state troppo brevi ai sensi del diritto statunitense. Riaprendo il caso il giudice riuscì ad ottenere una proroga di altri quattro anni di prigione per ciascuno dei due. La nuova sentenza ha inasprito la contesa tra le due parti, i cowboy che rivendicano maggior libertà nell’utilizzo della terra da pascolo ed il governo dell’Oregon, che tanta di far rispettare le proprie leggi. Il gruppo guidato da Ammon Bundy chiede che Dwight e Steven Hammond vengano rilasciati.

Per il momento sembra che il rifugio del Malheur National Wildlife Refuge sia ancora occupato dai cowboy dissidenti, ma la zona non è presidiata né dalla polizia né dall’FBI, almeno non ufficialmente. La governatrice dello stato dell’Oregon Kate Brown ha chiesto “pazienza, dal momento che i funzionari continuano a ricercare una soluzione rapida e pacifica“. Ma le parole della governatrice arrivano anacronistiche, perché già la pace è stata infranta dalla sparatoria tra polizia e cowboy. La svolta non sembra essere vicina, perché i cowboy dell’Oregon e dell’Arizona avvertono più come un limite ed un sopruso la presenza delle leggi federali, che pongono loro limiti sull’uso della terra e sulla gestione dei loro bestiami.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 5]

About the Author

Antonino Maniscalco
Sono appassionato di cucina vegana, mi piace molto il cinema d'essai, ma guardo con curiosità anche alle nuove provenienti da Hollywood. Mi interesso ai fatti quotidiani, mi piace scrivere vicende che spaziano dalla cronaca nera alla rosa.

Be the first to comment on "Leader dei cowboy Ammon Bundy arrestato, sparatoria con morti e feriti ad un blocco stradale, cosa accade nell’Oregon"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*