La clonazione del leone delle caverne, come sarà possibile

clonazione

Una clonazione al limite tra la scienza e la fantascienza, che potrebbe ricordare a molti i successi del film Jurassik Park, sta finalmente per essere tentata sul serio.
Infatti alcuni scienziati stanno cercando di recuperare il DNA dai resti di due cuccioli di leone delle caverne, che sono stati trovati nella Repubblica di Sakha nella Siberia orientale lo scorso agosto. Lo scopo dell’esperimento è quello di riuscire a tirare fuori una quantità sufficiente di DNA al fine di tentarne la clonazione.
I due piccoli esemplari sono stati trovati in condizioni di conservazione quasi perfette, grazie alle condizioni di congelamento del permafrost dove erano sepolti. Mentre uno dei due cuccioli verrà utilizzato per la clonazione, il secondo sarà tenuto come parte della collezione del Museo del Mammuth.

Il progetto è nato da una collaborazione tra scienziati russi e sudcoreani della Joint Foundation of Molecular Paleontology at all’Università Nordorientale Russa della città di Yakutsk, dove si trova un museo mammut.
Semyon Grigoriev, coinvolto nel progetto di clonazione dei cuccioli di leone, sta anche lavorando per tentari clonare un mammut utilizzando lo stesso processo.

I dottor Albert Protopopov, capo del dipartimento di studi sui mammut all’Accademia delle Scienze di Yakutian, ha detto che i cuccioli sono stati trovati “completi con tutte le loro parti del corpo – pelliccia, orecchie, dei tessuti molli e persino i baffi“.

Uno dei membri del team, Semyon Grigoriev, sta anche lavorando alla clonazione di un mammut utilizzando lo stesso processo.
Secondo il tema i due cuccioli potrebbero avere poche settimane di vita o al massimo due anni e furono probabilmente nascosti nella grotta dalla madre, nel tentativo di salvarli da altri predatori.

Una volta estratto il DNA si dovrebbe procedere in laboratorio e cercare di ricreare il leone delle caverne.
Un’idea che a molti potrebbe far storcere il naso, ma che secondo altri aprirebbe le porte per riportare sulla terra specie un tempo estinte.

Vota la news:
[Total: 4 Average: 3.3]

About the Author

Giuseppe Zito
Mi occupo di giornalismo informatico ormai da qualche anno, ho alle spalle esperienze con siti come www.zz7.it di cui sono stato il co-creatore, e www.controcopertina.it. Mi piace scrivere news di ogni genere, non disdegnando alcun argomento, mi esaltano maggiorimente i fatti di politica e società.

Be the first to comment on "La clonazione del leone delle caverne, come sarà possibile"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*