Jonah Lomu: la Nuova Zelanda pensa al funerale di stato

By | 20 novembre 2015

La Nuova Zelanda sta considerando il funerale di stato per Jonah Lomu, dopo la massiccia dimostrazione di sostegno, amore e dolore per la superstar del rugby.
John Key, il primo ministro, ha detto che una funzione pubblica era un’opzione, e addirittura i funerali di stato sono ipotizzabili, anche se sono disponibili altre opzioni a seconda dei desideri della famiglia Lomu.
Lomu, che è esploso sulla scena internazionale alla Coppa del Mondo del 1995, è morto improvvisamente Mercoledì a causa di un attacco di cuore che si ritiene collegato a una malattia renale contro la quale ha lottato per gran parte della sua vita.

“Ci sono dimostrazioni massicce di amore e supporto per la famiglia di Jonah Lomu”, ha dichiarato Key. “Questo è da aspettarselo dato l’uomo che era. Credo che sarebbe un desiderio della gente dimostrarglielo in modo formale. I funerali di stato servono a questo, ma in realtà questa scelta spetta alla famiglia.”

Il consiglio di Auckland Consiglio ha proposto alla famiglia Lomu una forma di funzione pubblica, ma i dettagli non sono noti.
“Era un’icona per i neozelandesi di ogni settore, rispettato per la sua abilità sul campo di rugby e per il modo in cui ha affrontato i suoi problemi di salute.” ha detto il sindaco Len Brown.
Se lui ottenesse i funerali di Stato, sarebbe il primo dal 2008, da quando Sir Edmund Hillary, il primo uomo a scalare l’Everest, è morto. Tradizionalmente il servizio è riservato agli uomini politici o ai primi ministri che sono morti in ufficio.

La notizia è arrivata in una pagina di raccolta fondi istituita dalla moglie di Jonah Lomu per onorare la sua memoria.
La donna ha pubblicato un link alla pagina di raccolta fondi sulla pagina Facebook ufficiale di Jonah Lomu Facebook, allo scopo di portare avanti i suoi ideali di vita.
“Jonah e io avevamo grandi progetti per cambiare il mondo, con tutto ciò che lui ha imparato … come una squadra, insieme, stavamo cercando di costruire un lascito duraturo.” Si legge nella pagina di raccolta fondi si legge.
“Jonah ha lasciato questa terra troppo presto, lasciando in noi tutti un vuoto nel cuore. In questa tristezza, con il dolore nel cuore, condivido con tutti voi un progetto che io e Jonah volevamo realizzare…attraverso il vostro sostegno, possiamo aiutare i sogni di papà Jonah Lomu a prendere vita. Ti prometto, mio caro marito, che tutto quello che stavamo facendo insieme verrà realizzato. Tu hai benedetto il mondo con la tua presenza e ora il mondo celebrerà il grande uomo che eri e sarai sampre. Tutto il mio amore esplode in cielo e vai diritto a te Jonah.”
Ha scritto su Facebook Nadene.

Più di 30.000 persone hanno commentato il post di Facebook porgendo le condoglianze alla famiglia Lomu.
Jonah Lomu è morto improvvisamente Mercoledì per un attacco di cuore connesso alla malattia renale che l’ha afflitto per tutta la vita.
Lascia la moglie Nadene, ei loro due figli Brayley, 6 anni e Dhyrelle, 5.

Jonah Lomu aveva detto al DailyMail che sognava di vivere fino a quando i suoi figli non avrebbero compiuto 21 anni:“Non ci sono garanzie che accadrà, ma è il mio desiderio. Mio padre è morto giovane e questo ti fa pensare.”

Vota la news:
[Total: 1 Average: 4]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *