Inventarsi un lavoro online durante la crisi

By | 24 novembre 2015

Il problema della crisi affligge – direttamente o indirettamente – buona parte dell’Italia. Chi ha perso il lavoro o chi percepisce la sua posizione attuale come precaria, avverte sulla sua pelle le difficoltà attuali, ma anche chi pur non avendo problemi economici ha un parente(un figlio, un fratello, il partner)alle prese con l’assenza di lavoro, sicuramente è coinvolto in questo marasma odierno.

Per questo motivo, una possibile soluzione è quella di smetterla di affidarsi agli altri, continuando a sperare di ricevere lavoro da chi per cause di forza maggiore non può più investire e decide di intraprendere la vie dello sfruttamento, diventando artefici del nostro destino inventandosi un lavoro grazie ai potente mezzi che offre la rete.

Fra questi mestieri che internet ha sdoganato vi è certamente quello del trader:
il mondo degli investimenti però non è un gioco e prima di addentrarvici bisogna conoscerlo bene. Fortunatamente è stato pubblicato tantissime materiale da cui attingere, come questa guida sul trading perfetta per i neofiti nella quale viene spiegato come, passo passo, il mestiere del broker, partendo dalle demo: particolari metodi di investire con soldi finti, allo scopo di farsi le ossa.

Ma per chi desidera cimentarsi in qualcosa di più sicuro, c’è la possibilità di sfruttare il proprio talento di copywriter, realizzando un blog o collaborando con qualche portale già esistente come Blastingnews, sempre a caccia di nuovi “blaster”.

Tutto ciò che serve, in questo caso, è la conoscenza specifica di un argomento: internet infatti è un enorme calderone dove tutto è stato più o meno trattato e l’unica speranza di riuscire ad emergere è conoscere la propria materia – e saperne parlare – meglio degli altri.

Concludiamo questa breve analisi delle possibilità lavorative offerte dall’online con un mestiere particolarmente richiesto: lo sviluppatore di app.
Anche per diventare sviluppatori di app sono necessarie competenze molto specifiche, potete seguire un corso online o iscrivervi ad uno dal vivo e poi esercitarvi con il programma – purtroppo ancora “buggosissimo” – di android studio, fucina di app molto interessanti.
Oltre ad android studio abbiamo Eclipse e per i neofiti App Inventor, abbastanza semplice ma meno completo degli altri due.

Vota la news:
[Total: 0 Average: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *