Il caffè porta vantaggi al fegato e riduce il rischio di cirrosi epatica, ma

cirrosi epatica-caffè

Bere caffè ogni giorno è stato associato ad un ridotto rischio di pericolose malattie al fegato come la cirrosi epatica. Secondo una recente tesi pubblicata su Alimentary Pharmacology and Therapeutics, che ha analizzato i dati di 430.000 partecipanti, di cui 1.990 con la cirrosi epatica, provenienti da studi precedenti, che a loro volta hanno esaminato appunto il legame tra il caffè e le malattie del fegato.
In otto dei nove studi presi in esame,  i ricercatori della Southampton University hanno scoperto che un “aumento del consumo di caffè da due tazze al giorno era associato ad una riduzione statisticamente significativa del rischio di cirrosi“.
Nel complesso, i ricercatori hanno trovato che il rischio di cirrosi era del 22 per cento più basso dopo una tazza di caffè al giorno; del 43 per cento più basso dopo due tazze; del 57 per cento in meno dopo tre tazze; e del 67 per cento più basso dopo quattro tazze. Secondo un rapporto quasi esponenziale.

Un aumento del consumo di caffè giornaliero di due tazze è associato ad un rischio quasi dimezzato di cirrosi epatica,” hanno scritto gli autori .
Fondamentalmente, gli autori non hanno stabilito in modo esatto come il caffè potrebbe fornire tale protezione, anche se si nota che, “è biologicamente plausibile che il caffè protegga il fegato contro il processo infiammatorio e fibrotico che porta alla cirrosi.
Gli studi sugli animali hanno dimostrato che la caffeina (non da caffè) protegge contro la fibrosi epatica indotta dalle tossine. Gli elementi privi della caffeina potrebbero anche svolgere un ruolo efficace, dal momento che il caffè contiene altri ingredienti con proprietà anti-infiammatorie e anti-ossidanti.
Tuttavia, è importante notare che bere alcune tazze di caffè non sarà sufficiente per contrastare gli effetti di uno stile di vita sano (la cirrosi epatica è legata sia al consumo eccessivo di alcol e all’obesità ed il caffè non è una cura contro queste cattive abitudini)
Hillel Tobias, uno specialista del fegato e presidente dell’American Liver Foundation’s National Medical Advisory Committee– associazione che si occupa della salute del fegato – che non è stato coinvolto nello studio, ha però frenato gli entusiasmi, dicendo che gli effetti degli errori dei pazienti nel raccontare se stessi(gli studi si basavano per lo più su questionari compilati dagli stessi partecipanti) e i possibili errori statistici indicano che lo studio potrebbe non reggere in pratica e rivelarsi meno miracoloso d quanto apparso su carta.

Vota la news:
[Total: 2 Average: 4.5]

About the Author

Elisa Martellini
Blogger per hobby, receptionist di professione, amo scrivere di cronaca, gossip, intrattenimento, cultura e cucina. Sono una lettrice compulsiva di romanzi thriller, gialli e horror. Sono anche madre di due bimbe che vanno ancora alle scuole elementari. Nel tempo libero...respiro.

Be the first to comment on "Il caffè porta vantaggi al fegato e riduce il rischio di cirrosi epatica, ma"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*