I grassi dei latticini possono ridurre il rischio di diabete e di obesità

latticini

Due studi arrivano per strade diverse alla medesima conclusione, che sembra rivalutare quanto finora pensata: i grassi dei latticini (latte e formaggi di vario genere) possono aiutare a ridurre il rischio di diabete e di obesità.

Il primo studio pubblicato sulla rivista Circulation, ha mostrato che le persone che seguono una dieta piena di grassi di latticini hanno mostrato il 46 per cento di diminuzione del rischio di sviluppare il diabete nel corso di 15 anni, rispetto alle persone che hanno scelto il latte scremato, yogurt magro e altri latticini a basso contenuto di grassi.
Il dottor Dariush Mozaffarian, Preside della Tufts Friedman School of Nutrition Science & Policy, ha detto che i loro risultati suggeriscono che le linee guida nazionali, che si concentrano su prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi devono essere rivalutate. Lo studio è basato sull’analisi degli esami del sangue dei partecipanti, che hanno mostrato i biomarcatori dei grassi consumo di latticini, mettendo in luce che le persone con i più alti livelli di grassi di latticini nel sangue avevano il 40 per cento di possibilità in meno di sviluppare il diabete. Non si sa esattamente perché ciò accada, ma è possibile che i grassi lattiero-caseari possano contribuire a migliorare la sensibilità del corpo all’insulina.

Il secondo studio, ha preso in considerazione più di 18.000 donne di mezza età ed ha trovato che coloro che assumevano alti contenuto di grassi dei latticini manifestavano un diminuzione dell’8 per cento del rischio di diventare obese nel tempo rispetto a coloro che ne assumevano meno.
L’autore dello studio, Susanne Rautiainen da Brigham and Women Hospital e della Harvard Medical School di Boston detto: “Abbiamo visto un minore aumento di peso e anche un minor rischio di diventare sovrappeso e obese in coloro che hanno consumato più grassi provenienti da latticini“.
I partecipanti a questo studio hanno compilato un questionario su come e quanto spesso hanno mangiato diversi tipi di prodotti lattiero-caseari per oltre un decennio.

Gli odierni risultati sui latticini dovrebbero portare e rivalutare le diete

Sono conservatore sull’impostazione delle linee guida dietetiche nazionali“. Spiega il dottor Dariush Mozaffarian, con riferimento alle linee guida dietetiche degli Stati Uniti, per cui il consumo di grassi saturi dovrebbe essere mantenuto al di sotto del 10 per cento delle calorie giornaliere. “Mentre la prova rimane sufficiente per raccomandare definitivamente solo latticini interi, è certamente abbastanza notevole per non raccomandare latticini a basso contenuto di grassi“.

Si ritiene che il calcio svolga un ruolo chiave nel metabolismo energetico formando saponi insolubili o acidi biliari vincolanti. Alcuni prodotti a basso contenuto di grassi vengono caricati con lo zucchero, il che significa che finiscono per avere più calorie rispetto alle versioni complete di grassi. Da qui si evince che questi studi non dovrebbero indurci ad alterare drasticamente la nostra dieta, ma che la moderazione dovrebbe invece rimanere la giusta chiave.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 5]

About the Author

Giuseppe Zito
Mi occupo di giornalismo informatico ormai da qualche anno, ho alle spalle esperienze con siti come www.zz7.it di cui sono stato il co-creatore, e www.controcopertina.it. Mi piace scrivere news di ogni genere, non disdegnando alcun argomento, mi esaltano maggiorimente i fatti di politica e società.