Globo acquisisce Foodinho, conquista Milano e ora punta verso Parigi

glovo foodinho

Glovo ad appena un anno dalla sua nascita è già presente in 3 città spagnole – Barcellona, Madrid e Valencia – e vanta un milione di vendite, eppure non si ferma affatto qui.
Glovo infatti ha appena comunicato l’acquisizione dell’azienda italiana Foodinho, per avviare la propria attività a Milano, la prima città del suo piano di espansione internazionale.
La società catalana punta a diventare il punto di riferimento del mercato mobile in Italia, con il servizio di consegna a domicilio in meno di un’ora, offrendo una pronta consegna per i prodotti più disparati.
La start-up ha lanciato i suoi servizi a Barcellona nel 2015, dopo la chiusura di un primo round di finanziamento di 140.000 euro e alla fine dell’anno ha annunciato un giro di più di due milioni per avviare il processo di internazionalizzazione.

Globo è nato con l’idea di avere una persona sempre a disposizione per qualsiasi tipo di servizio per soli 4,90 euro nella vostra città, così ha presentato la startup Oscar Pierre, amministratore delegato e co-fondatore di Glovo. Questa giovane startup era nata inizialmente come un corriere urbano e dopo aver analizzato il comportamento degli utenti ha visto come “il mercato avesse bisogno di più di un fattorino per le spedizioni” e così ha modificato l’applicazione, rendendola più versatile e facendo alzare in un batter d’occhio gli incassi.
In un anno di vita Glovo è riuscito a chiudere poco più di un milione di euro di vendite, su un totale di 11 mila clienti. Adesso è presente in 4 città (Madrid, Barcellona, ​​Valencia e Milano) e mette a disposizione più di 50 mila persone e con le sue consegne espresse riesce a far risparmiare più di 30 ore annue ai suoi numerosi utenti.

L’acquisto di Foodinho è parte del processo di espansione sul mercato internazionale: il prossimo obiettivo della società che sta scalando i vertici dell’economia è nientemeno che Parigi. Intanto dopo l’acquisizione di Foodinho, Matteo Pichi da fondatore della startup, passerà a country Manager per Glovo in Italia. Foodinho inizialmente era stata pensata per la consegna di alimenti a domicilio, trascurando il resto del mercato, opzione che invece Globo ha pienamente inserito nella sua mission aziendale, come si capisce bene dalle parole di Oscar Pierre:

Sappiamo che l’Italia è una grande opportunità per noi e puntiamo a diventare leader in questo mercato… Finora, Foodinho si è proposta di offrire la consegna degli alimenti, ma, come sapete, la nostra visione va oltre, puntando ad essere il principale mercato integrato mobile con la stessa consegna di un’ora.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 5]

About the Author

Giuseppe Zito
Mi occupo di giornalismo informatico ormai da qualche anno, ho alle spalle esperienze con siti come www.zz7.it di cui sono stato il co-creatore, e www.controcopertina.it. Mi piace scrivere news di ogni genere, non disdegnando alcun argomento, mi esaltano maggiorimente i fatti di politica e società.