Galassie cannibali, il fenomeno avvistato nell’Ammasso della Fornace

galassie cannibali

Queste galassie cannibali fanno parte dell’Ammasso della Fornace, che può essere individuate soltanto se ci si sposta nell’emisfero australe nel sud del mondo, sono state catturate in una nuova suggestiva immagine dal telescopio VLT Survey posto nell’Osservatorio su Cerro del Paranal in Cile, da parte dell’European Southern Observatory e con un contributo da parte dell’INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte .
Questi ammassi di galassie possono contenere dalle 100 a 1.000 galassie Le galassie cannibali tendono a riunirsi in grandi gruppi a causa della loro gravità. Tuttavia, questa forza fisica può fare di più che avvicinare tra corpi stelle e pianeti.

Il fenomeno delle galassie cannibali

Al centro di questo ammasso, nel mezzo delle tre macchie sfocate luminose sul lato sinistro dell’immagine, si trova una galassia cannibale, perché si è cresciuta assimilando galassie più piccole, esercitando su di esse la sua forza gravitazionale.
Un gruppo di astronomi italiani ha utilizzato i dati dell’ESO per trovare una sorta di debole ponte di luce tra due galassie alloggiate all’interno dell’enorme Ammasso della Fornace, la NGC 1399 e una galassia più piccola denominata NGC 1387. Questo ponte di luce, che non è mai stato osservato prima, mostra che le stelle della galassia più piccola si stanno spostando verso la più grande grande galassia cannibale, il che significa cje NGC 1399 si sta nutrendo di NGC 1387. Gli astronomi ritengono che questo fenomeno assai particolare sta accadendo sotto i nostri occhi, ma noi non possiamo vederlo senza un telescopio ad alta potenza.
Gli ammassi di galassie possono essere massicce e non ben definite. Tuttavia, gli astronomi stimano che il centro dell’Ammasso della Fornace si trovi a 65 milioni di anni luce dalla Terra, facendo di questo ammasso uno dei più grandi dell’universo.
galassie cannibali fornace
“Questo è perché esse sono cresciute tramite l’inglobamento di galassie più piccole attratte per gravità verso il centro dell’ammasso“, ha detto uno degli astronomi press l’osservatorio di Panaral. “In effetti, ci sono prove che questo processo sta accadendo sotto i nostri occhi – se lo si guarda abbastanza da vicino… Nonostante ci siano poche prove per le interazioni in corso nel generale Ammasso della Fornace, sembra che NGC 1399 almeno si sta ancora alimentando a spese dei suoi vicini.

Le galassie cannibali sono più comuni di quanto si pensi nell’universo

Il fenomeno di ‘cannibalismo astrale’ che si verifica all’interno dell’Ammasso della Fornace non è però l’unico presente nell’universo. Dal momento che gli ammassi di galassie abbondano nel nostro universo, significa semplicemente che la gravità (la meno potente tra le quattro forze, ma quella che però è in grado di agire su grandi distanze) continua a creare sempre nuove galassie dalle polveri e i gas, o ne distrugge alcune per creare altre più grandi. Un gioco senza fine dove il più grande mangia sempre il più piccolo

Vota la news:
[Total: 1 Average: 5]

About the Author

Giovanni Conti
Sono Giovanni Conti, un 28 enne appassionato di scienza e tecnologia con una laurea in ingegneria gestionale, nutro da sempre la passione per il giornalismo informativo riguardante tutte le innovazioni scientifiche e tecnologiche, che puntano ad un miglioramento della qualità della vita e più in generale all'ampliamento dello scibile umano.