Colonia, gli aggressori sono tutti migranti del NordAfrica

colonia

Aggressioni di Colonia, nuove verità sulle indagini che hanno sconvolto l’intera Germania e l’Europa

Colonia. Il funzionario tedesco, responsabile delle indagini contro le aggressioni nella città durante i festeggiamenti del Capodanno, ha affermato che i sospetti sono “quasi esclusivamente” persone con un passato migratorio, soprattutto nordafricani e arabi.
Più di 500 denunce penali sono state depositate – il 40% relativo a violenze sessuali con riferimento al 31 dicembre.
Il Papa ha detto che lo “spirito umanistico” dell’Europa ha rischiato di essere compromesso, perché l'”immenso afflusso” di migranti stava causando problemi, ha detto, ma il continente aveva i mezzi per trovare un equilibrio tra la tutela dei suoi cittadini e aiutare i migranti.
Jaeger, ministro dell’Interno dello stato del Nord Reno-Westfalia (NRW), afferma che uomini recentemente arrivati in ​​Germania sono tra i sospettati. Diciannove persone sono attualmente sotto inchiesta in relazione alle aggressioni, dal ministero dell’interno fanno sapere che nessun cittadino tedesco si trova nella lista dei sospettati.

Tra i 19 indagati vi sono 14 uomini provenienti dal Marocco e dall’Algeria. Dieci dei sospetti sono richiedenti asilo, nove dei quali sono arrivati ​​in Germania dopo settembre 2015. Gli altri 9 forse si trovano in Germania illegalmente.
Rivolgendosi a un comitato di parlamentari dello Stato, Jaeger ha criticato i capi della polizia di Colonia per non aver chiamato rinforzi durante la notte, ma anche per il modo in cui hanno informato il pubblico sulle indagini nei giorni successivi gli eventi.
Il suo rapporto dice che circa 1.000 uomini di origine araba nordafricana, i quali si sono riuniti nella zona del Duomo e della stazione centrale di Colonia, la sera del 31 dicembre formando dei gruppi di diverse dimensioni, che
hanno circondato le donne e le minacciate e le hanno anche aggredite.
Questi gruppi erano formati in prevalenza da uomini nordafricani che avevano viaggiato a Colonia da diverse città della Germania.
Adesso la politica a favore dell’immigrazione di Angela Merkel è duramente sotto accusa, così come la sua stessa posizione politica e non solo in Germania ma nell’Europa intera.

Vota la news:
[Total: 3 Average: 4.7]

About the Author

Giuseppe Zito
Mi occupo di giornalismo informatico ormai da qualche anno, ho alle spalle esperienze con siti come www.zz7.it di cui sono stato il co-creatore, e www.controcopertina.it. Mi piace scrivere news di ogni genere, non disdegnando alcun argomento, mi esaltano maggiorimente i fatti di politica e società.

Be the first to comment on "Colonia, gli aggressori sono tutti migranti del NordAfrica"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*