Baratta bambino rapito per 15 big mac del McDonald

big mac

Un bambino di tre mesi ha potuto riabbracciare i suoi genitori dopo essere stato rapito da un uomo al Riverfront Park, Arkansas. Non è chiaro come il sequestratore sia riuscito a rapire il piccolo, ma è sconvolgente ciò che ne ha fatto dopo: presentarsi alla cassa di un McDonald e usarlo per pagarsi 15 (si, 15) Big Mac.

Secondo i dipendenti del McDonald, Henry Osterman un uomo di costituzione decisamente robusta di 45 anni, è entrato all’interno del punto vendita intorno alle 2:30 di lunedì con un bambino avvolto in una coperta. Sembrava nervoso e ha ordinato 15 big mac.
In base al rapporto, quando la cassiera gli ha presentato il conto da pagare, l’uomo ha risposto di non avere soldi con sé ma di essere disposto a regalare il bambino al fine ricevere in cambio i panini.
Subito dopo ha gettato il neonato addosso alla cassiera del McDonald e ha cercato di afferrare i panini per darsi alla fuga.
Chandra Wilkins, questo il nome della cassiera, ha dichiarato:
“quell’uomo era completamente pazzo.”

A quel punto altri due dipendenti sono entrati in azione per bloccare il ladro di bambini e di hamburger. Tuttavia, data la mole dell’uomo, si è reso necessario l’intervento di un terzo impiegato armato di un manico di scopa con la quale ha atterrato Osterman.
La polizia è stata immediatamente allertata. Gli agenti hanno perquisito il furgone dell’uomo parcheggiato nel posteggio del McDonald e hanno trovato un altro bambino legato nel seggiolino dell’auto di circa 6 mesi di età.
Sono stati rinvenuti inoltre coltelli, armi da fuoco, omogeneizzati, una corda, nastro adesivo e una collezione di giocattoli per bimbi. Oltre a 20 bottiglie di Benadryl.

Henry Osterman è stato preso in custodia con l’accusa di sequestro di persone, aggressione e furto.

Vota la news:
[Total: 1 Average: 5]

Be the first to comment on "Baratta bambino rapito per 15 big mac del McDonald"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*