Monthly Archives: giugno 2015

Allarme bomba su aereo Ryanair

Una telefonata anonima annuncia la presenza di una bomba a bordo del volo Ryanair Varsavia Oslo. Allarme rientrato

Questa mattina una chiamata anonima ha gettato nel panico i passeggeri del volo Ryanair Varsavia Oslo delle 8:40 e messo in allarme gli impiegati della compagnia low cost irlandese.

L’allarme bomba si è poi rivelato una clamorosa burla. Una squadra di artificieri inviata prontamente sul posto ha ispezionato ogni centimetro dell’aereo senza trovare alcuna minaccia. L’aereo è così regolarmente partito – seppur in ritardo – ed è atterrato all’aeroporto di Oslo.
ryanair
Gli investigatori stanno ora indagando per scoprire gli autori di questo scherzo di pessimo gusto, che a detta di qualcuno potrebbe essere un sabotaggio mirato ai danni di Ryanair. Al momento un uomo, sospettato di essere collegato marginalmente alla burla, si trova in stato di fermo.

Shia LaBeouf: infortunio sul set

Infortunio sul set di American Honey per Shia LaBeouf: tutto risolto con qualche punto e un po’ di paura

La scorsa notte il popolare attore di Transformers e Nymphomaniac è stato vittima di un incidente sul set di American Honey, durante le riprese di uno stunt.
shia labeouf
L’attore ha subito un trauma cranico e diverse ferite alla mano e al cranio durante una scena che lo vedeva impegnato nel far passare la testa da una finestra di vetro.
Qualcosa non è andata per il verso giusto e Shia LaBeouf è stato immediato condotto all’ospedale del North Dakota.
Sul posto i medici hanno curato l’emorragia con 20 punti e qualche benda e l’hanno dimesso poco dopo.

Un referente di Shia LaBeouf ha prontamente tranquillizzato i fan dell’attore dicendo che si è trattato di un normale incidente e che Shia si rimetterà molto in fretta.

Diventare commercialista in Italia

Qual è il percorso per diventare commercialista in Italia? Quali studi affrontare? Ci sono ottime possibilità di lavoro?

La figura del commercialista in Italia è quella di un professionista estremamente versatile, esperto in svariati campi dello scibile, quali economia, finanza, legge, matematica e – importantissimo – attualità.
Il primo passo per diventare commercialista è quello di ottenere la laurea quinquennale in Economia. Il percorso di studi sarà suddiviso in 3 anni di laurea triennale e due di specialistica. Ma se pensate che basti questo per poter esercitare il mestiere di commercialista, purtroppo, vi sbagliate di grosso.
Ottenuta la laurea è necessario osservare un periodo di tirocinio presso un altro dottore commercialista abilitato da almeno cinque anni. tale periodo dura 18 mesi (pensate, prima erano 36). Vi consigliamo di rivolgervi a qualche conoscente oppure, se proprio non avete agganci, ad uno studio che opera nella vostra città. Ad esempio, se vivete a Milano vi basterà cercare su internet studio commercialista Milano per avere centinaia di risultati, se vi trovate a Roma “commercialisti Roma” e così via. Fare il tirocinio all’estero è possibile, ma per una durata massima di sei mesi. Durante il periodo di tirocinio i dottori presso cui prestate servizio dovranno rilasciarvi anche dei certificati che testimoniano la bontà del vostro lavoro. Fate tesoro dei consigli degli esperti che vi affiancano durante i 18 mesi, poiché la pratica è fondamentale in questo come in qualsiasi lavoro.
diventare commercialista
Solamente a questo punto potrete accedere all’esame di stato per commercialista, che consiste in 4 prove – due temi, un test scritto relativo ad un caso professionale e un test orale – che vi abilita ufficialmente all’esercizio della professione.

Si tratta quindi di un iter lungo e impegnativo. Tenete anche in considerazione che diventare commercialista è una grande responsabilità: come altri professionisti (uno fra tutti il notaio), il commercialista è tenuto al segreto di stato. Non ottemperare a questa legge ha ripercussioni sul penale e può determinare l’immediata radiazione dall’albo.

Il commercialista quindi è un professionista che oltre a dover conoscere tutto ciò che concerne la materia aziendale e dei privati cittadini, ha delle enormi responsabilità.
Chiaramente i commercialisti di successo hanno come premio importanti ritorni economici e possono far fruttare la esperienza su più fronti, sebbene la concorrenza sia spietata.

Gli animali più vecchi del mondo

Ecco la lista degli animali più vecchi del mondo il cui record è stato accettato dalla scienza. Una vongola e una tartaruga sono i decani del regno animale

I record di longevità nel mondo animale sono molto più complessi da tracciare rispetto a quelli umani: le tartarughe, tanto per fare un esempio, non hanno un’anagrafe presso la quale registrano i propri figli, pertanto non abbiamo idea di quali possano essere gli esemplari più vecchi del mondo. Le stime che riusciamo a fare si basano quasi sempre con esemplari vissuti in cattività, o che per qualche fortuita ragione sono entrati a contatto con l’uomo e sono stati pertanto datati.
Di seguito i 6 animali più vecchi del mondo suddivisi per specie.

La vongola Ming, Artica Islandica

ha vissuto per oltre 500 anni prima di essere pescata e impunemente uccisa. Nella sua esistenza, fra le fredde profondità del mare, Ming ha assistito ai cambiamenti epocali che si sono verificati nel nostro mondo, dalla scoperta dell’America, alla rivoluzione francese fino alle due grandi guerre. Questa vongola è in assoluto l’animale più longevo conosciuto.
animali più vecchi del mondo

Cream Puff, il gatto più vecchio del mondo

Se Ming è l’animale più vecchio del mondo, Cream Puff è considerato il gatto più vecchio del mondo con i suoi 38 anni. Un vero e proprio record se consideriamo che la vita media di un gatto si aggira sui 14. 100 di questi miao.

Max, il decano dei cani

Il gioco di parole è triste ma era impossibile non farlo. Il cane più vecchio di sempre si chiama Max e ha vissuto la bellezza di quasi 30 anni (29 e 282 giorni per la precisione). Nato nel 1983, scomparso recentemente, era un incrocio fra un Beagle e un Terrier.

Animali più vecchi del mondo? Ovviamente le tartarughe

Quando si parla di longevità nel mondo animale, le tartarughe non mancano mai. Gli aneddoti sulla celeberrima tartaruga di Napoleone si sprecano, ma nel nostro caso parliamo di Adwaita, una tartaruga vissuta 250 anni – essenzialmente in cattività fin dal momento della sua cattura, avvenuta alle isole Seychelles – e morta nel 2006.

George l’aragosta

Dovessimo realizzare una biografia su George l’aragosta, potremmo ipotizzare come data di nascita il 1850, ma non ci sarebbe possibilità alcuna di sapere quella di morte. Con grande probabilità George è ancora vivo, libero nei mari, dove è stato liberato poco dopo essere stato pescato da un peschereccio nel 2008. Il destino di questo esemplare di aragosta sarebbe stato quello di tutti i suoi simili: essere cucinato e mangiato in un ristorante. Un biologo marino si è però accorto della grandezza di George – segno di longevità nelle aragoste – ed è riuscito a salvarla da morte certa. A 140 anni George l’aragosta è stato liberato nuovamente in mare.

Anziane lucertole

Non parliamo di dinosauri ma di Tuatara, una specie di lucertola endemica della Nuova Zelanda considerata dai biologi un fossile vivente, poiché contemporanea dei dinosauri. I Tuatara sono anche fra gli animali più vecchi del mondo. L’esemplare di Tuatara più longevo esistente ha 117 anni e vive in Nuova Zelanda, in cattività.

Lukaku fra Milan e Roma

Sirene italiane per Lukaku: l’attaccante belga piace al Milan e alla Roma. L’Everton alza la posta

La chiave per arrivare a Romelu Lukaku sarebbe Mino Raiola, l’agente del belga storicamente in buoni rapporti con i ds Sabbatini e Galliani, rispettivamente di Roma e Milan.
I rossoneri trattano già un altro giocatore della scuderia Raiola, Ibrahimovic, cosa che non è più un mistero, ma la pista belga che conduce all’attaccante classe 93 sarebbe altrettanto affascinante.

La Roma però non sta a guardare, e visto il costo del primo obiettivo di mercato, Benteke, per il quale l’Aston Villa richiede l’esagerata cifra di 45 milioni, l’ipotesi Lukaku potrebbe rappresentare una valida alternativa.
lukaku
Da molti paragonato a Didier Drogba per le sue caratteristiche fisiche e tattiche, il centravanti di origini congolesi è attualmente un giocatore dell’Everton. Nei prossimi giorni vedremo l’evolversi della trattativa:
Cavani, Ibrahimovic e Lukaku per il Milan. Benteke o Lukaku per la Roma.

Vueling rimborsi voli cancellati

Rimborsi voli cancellati Vueling: come fare per ottenerli e come scongiurare il pericolo di un volo cancellato

In questi giorni l’aeroporto Fiumicino di Roma è nel caos più totale per via dell’incendio divampato qualche mese fa, che sta ostacolando i regolari servizi.
A farne le spese sono soprattutto i viaggiatori delle compagnie Lowcost come la spagnola Vueling, della Iberia, che hanno subito la cancellazione di molti dei propri voli.

Come comportarsi quando al check-in l’impiegato ci dice che il volo è stato cancellato e che dunque non possiamo partire?

Innanzitutto dobbiamo conoscere i nostri diritti, perché gli impiegati non sempre ce li comunicano per ignoranza o per cattiva fede.
vueling
Il cliente il cui volo è stato cancellato ha diritto ad una soluzione soddisfacente, poiché ha già pagato. In sostanza, non esiste che l’impiegato di Vueling vi dica:“purtroppo non dipende da noi, l’unica cosa che posso farle è cercarle un altro volo in partenza da acquistare a sue spese.”

Non è così che funziona. In base al regolamento di Vueling e di qualsiasi compagnia aerea in linea con i diritti dei consumatori, dovrete essere inseriti gratuitamente sul prossimo volo in partenza. Se il volo successivo è fissato a distanza di ore o di giorni, avete diritto al trasporto in albergo e al pernottamento a spese della compagnia (con pasti inclusi). Se nessuno vi garantisce ciò e gli impiegati vi invitano a pazientare in aeroporto chiedete di parlare con un dirigente della compagnia.

Nel caso in cui voi dobbiate partire urgentemente con il volo cancellato e non possiate attenderne altri, allora, solo a queste condizioni, non essendoci materialmente una soluzione, sarete costretti ad acquistare un nuovo volo da un’altra compagnia.
In questo caso ciò che vi spetta è il rimborso totale del volo cancellato. Vueling ha un sistema a mio avviso scadente per richiedere un rimborso: la richiesta va fatta online entro sette giorni dalla cancellazione e non telefonicamente o in aeroporto. Ciò non ha molto senso perché andrebbero agevolati anche i viaggiatori che non possono disporre nel breve periodo di una connessione internet.

La cosa peggiore è che i tempi di attesa dall’invio della richiesta sono talvolta prolungati, soprattutto quando i disservizi coinvolgono tanti passeggeri come nella situazione attuale. Per sollecitare una risposta potete adoperare la pagina Facebook della compagnia, dove un impiegato vi risponderà abbastanza celermente.

Una raccomandazione fondamentale per tutti i turisti ai quali è stato cancellato un volo di andata, da Vueling o da qualsiasi altra compagnia, è quella di provvedere alla conferma del volo di ritorno: alcune agenzie di viaggio online (ad esempio Edreams) cancellano automaticamente i vostri nomi dai voli di ritorno quando l’andata non viene effettuata. Quando ciò si verifica, arriverete in aeroporto e al check-in gli impiegati non troveranno i vostri nomi: altro volo perso.

Nell’eventualità in cui abbiate subito danni che vanno oltre a quello del biglietto acquistato, fate presente i problemi alla compagnia e se ritenete che vi siano gli estremi rivolgetevi all’agenzia per i diritti dei consumatori o al vostro avvocato.

Zoo di Budapest: prezzo, orari, come arrivare

Lo zoo di Budapest: come raggiungerlo, quanto costa il biglietto e quali animali ci sono?

Lo zoo di Budapest and Botanical Garden è uno fra i più suggestivi in Europa, che merita certamente una visita durante una vacanza nella capitale ungherese.
La varietà degli animali presenti nello zoo è molteplice, ed è estesa è anche l’area all’interno della quale essi sono disposti. Unica al mondo e pregevole è la sua architettura, per la quale esso è stato considerato lo zoo più bello in Europa.

Come arrivare con la metro

Raggiungerlo è facilissimo, poiché l’area è ben collegata dalla metro 1 di Budapest. Per arrivare allo zoo and Botanical Garden dovrete scendere alla fermata di Széchenyi fürdő, la penultima prima del capolinea Mexikói út. La metropolitana transita mediamente ogni 3 minuti – risparmiandovi noiose attese – e impiega circa 15 minuti per percorrere l’intero tratto fra i due capolinea. All’uscita della fermata della metro troverete un edificio ampio e affollato: quello è l’ingresso delle celebri terme di Szecheny. Ad una settantina di metri dalla sinistra di esso comparirà la cinta muraria che delimita lo zoo di Budapest e il circo contiguo.
zoo di budapest

Zoo di Budapest, orari e prezzo biglietto

La biglietteria dello zoo chiude alle 16:00, quindi dopo quest’ora non potrete più acquistare i biglietti (attenzione perché a Budapest sono molto puntuali con gli orari). Lo zoo invece chiude intorno alle ore 19:00, ma tre ore non vi basteranno di certo per visitarlo al meglio, pertanto vi suggerisco di arrivare massimo per l’ora di pranzo.
Il costo del biglietto è di circa 8 euro, preferibilmente da pagare in fiorini ungheresi – più o meno 2500 fiorini – (non so esattamente se in questi anni i prezzi siano cambiati dalla mia ultima visita). Con la Budapest card avrete diritto ad uno sconto del 25% sul costo totale.

Gli animali dello zoo

Lo zoo al suo interno è molto bene organizzato e suddiviso in aeree continentali: vi sarà sufficiente seguire i cartelli per orientarvi fra la zona africana, quella asiatica, l’oceanica, l’europea e l’americana.
Sebbene allo zoo di Budapest siano presenti tutti gli animali che vi aspettereste di vedere all’interno di uno zoo europeo, trascorse le ore 17:00 del pomeriggio molti di essi vengono richiusi nelle gabbie coperte e non è più possibile ammirarli.

Ampie aree sono dedicate ai rettili – nel rettilario sono presenti moltissime specie di serpenti, il drago di Komodo e le uova di rettile in attesa di schiudersi – e agli insetti, con un edificio grandissimo, a tre piani, nella zona africana, che racchiude ragni, tarantole, pesci, insetti tropicali, scarabei, pipistrelli etc etc ovviamente tutti chiusi dentro le teche.

Una menzione particolare la merita il pappagallo Kea dello zoo di Budapest. Questo uccello, fra i più intelligenti del mondo, è molto socievole con i turisti e attraverso la gabbia, se gli darete confidenza, giocherà con voi “passandovi” piume, fili d’erba o seguendovi saltellando.

Anche i pavoni – tenuti in libertà fuori dalle gabbie – rappresentano un piacevole incontro.

Non manca nessuno fra gli animali più caratteristici del nostro mondo: leoni, tigri, orsi, coccodrilli, giraffe, rinoceronti, cammelli, koala, canguri, fenicotteri, struzzi, primati etc etc.

Se vi trovate a Budapest e non soffrite particolarmente la vista degli animali chiusi dentro le gabbie, allora non perdetevi questo zoo.

Vip e celebrità che hanno sposato un fan

Una lista di 8 celebrità che hanno sposato una o un fan. John Travolta, Eros Ramazzotti, Nicolas Cage e altri ancora

Di norma, le celebrità si sposano con le celebrità: gli ambienti che frequentano, la vita sregolata e diciamolo pure anche una sorta di snobbismo verso la gente comune da parte di qualche vip, si frappongono nella realizzazione del sogno di ogni fan. Tuttavia ci sono dei fan che sono riusciti non solo a conoscere il loro vip preferito, ma anche a sposarlo. Ecco una lista di 8 matrimoni fra celebrità e fan.

John Travolta, un sogno che diventa realtà

L’attrice Kelly Preston (I gemelli, donne amazzoni sulla luna, Scuola di supereroi) ha sposato John Travolta quando era già affermata. Tuttavia ha giurato che il suo sogno, all’età di 16 anni, fosse quello di sposare il popolare attore ammirato in Grease.

Nicolas Cage e la cameriera

Nicolas Cage ha conosciuto sua moglie durante una cena in un ristorante nel 2004. La donna, Alice Kim, non era però fra una celebrità fra gli invitati ma la cameriera asiatica che serviva ai tavoli. I due hanno avuto un figlio l’anno successivo.

Matt Demon e la fan discreta

Luciana Bozan, moglie di Matt Damon, ha conosciuto l’attore durante un incontro con i fan: la donna l’ha infatti aiutati a svincolarsi dall’assalto delle fan più agguerrite. Da cosa nasce cose e i due sono diventati marito e moglie.

Julia Roberts e il cameraman

celebrità
Daniel Moder era al settimo cielo quando scoprì, nel 2000, che avrebbe lavorato insieme alla sua celebrità preferita Julia Roberts come cameraman. Figuriamoci adesso che è riuscito anche a sposarla.

Eros Ramazzotti e Michelle Hunzicher

Michelle in Italia è da tempo all’apice della popolarità, ma quando sposò Eros Ramazzotti era solamente una fan accanita con il poster del cantante in camera propria.

Conan O’Brian e il colpo di fulmine

Il celebre presentatore si è innamorato a prima vista di Liza Powel, una donna fra il pubblico che nel 2002 stava assistendo alla registrazione di uno dei suoi show.

Billie Joe Armostrong

Anche il cantante dei Green Day è stato stregato da una sua fan, Adrienne Nesser, che si trovava nel pubblico. Billie ne è stato folgorato a tal punto da portarla all’altare.

Jessica Alba e l’assistente

Jessica Alba è una delle dive più desiderate del mondo. Probabilmente pensava così anche Cash Warren, l’assistente che nel 2004 era stato ingaggiato nel reparto di produzione dei fantastici 4 e

Estate e autunno, le stagioni cruciali per il segno dei Pesci

L’anno dei Pesci si configura come positivo, se si vuole vedere il bicchiere mezzo pieno. Si tratterà di un anno a corrente alterna, nel quale i nati del segno potranno godere talvolta di buona fortuna, talvolta di cattiva sorte. Non può essere bollato, pertanto, né come anno positivo né come anno negativo: sicuramente saranno dodici mesi nei quali si potrà riflettere e prendere le proprie ragioni con coscienziosità ed estrema attenzione. Ma vediamo più nello specifico cosa riserverà il 2015 alle persone nate sotto il segno dei Pesci.

Vita professionale: la necessità di reinventarsi giorno dopo giorno
pesci
Dal punto di vista professionale non ci saranno molte possibilità. e l’arma da sfruttare è quella della creatività. I pesci, si sa, sono un segno creativo, capaci alle volte di estrarre il coniglio dal cilindro. Se le possibilità non si palesano, e neppure dopo attenta ricerca si riesce a trovare lavoro, la soluzione è quella di crearselo. Mettersi in proprio potrebbe essere una soluzione, sebbene un po’ rischiosa con i tempi che corrono; trovare uno o più partner con i quali avviare un’attività potrebbe essere più redditizio e, alla lunga, potrebbe rivelarsi come la scelta che potrebbe cambiare la propria vita. Leggendo gli oroscopi, tuttavia, ci si imbatte in previsioni differenti: per avere delle visioni leggermente differenti su ciò che dovranno attendersi nella vita professionale i nati del segno, è possibile consultare online l’oroscopo astrobri pesci, oppure quello dei principali astrologi italiani.

Ritrovare il piacere dell’ amore e consolidare i rapporti

In amore le cose andranno a fase alterna. Nei primi mesi le persone alla ricerca dell’anima gemella potrebbero fare degli incontri piacevoli, almeno sul finire dell’estate. Il mese di agosto sarà il più propizio per fare degli incontri degni di essere ricordati. Da settembre a dicembre, invece, ci saranno grosse possibilità per le coppie di lunga data di appianare i problemi della vita di coppia, trovando delle soluzioni che soddisfino entrambi i partner per continuare a convivere in modo sereno, dando vita ad una convivenza tranquilla e produttiva. Dal punto di vista dei sentimenti, i Pesci riscopriranno l’importanza della famiglia, e cercheranno di ricucire o rinsaldare dei rapporti che per forza di cosa erano andati deteriorandosi: il dialogo è l’arma migliore per trovare dei compromessi e ritrovare la stabilità che il solo focolare domestico può garantire.

Dal punto di vista della fortuna si può dire che sarà un anno discreto, mentre dal punto di vista della salute, può essere l’anno della rinascita. Avete cominciato a capire quanto la cura del corpo sia importante per stare bene con se stessi, e state cercando di correggere l’alimentazione per ritrovare la forma perduta. Sarete motivate, e comincerete a praticare molto sport, seppur a bassa intensità. Muovere il corpo e distendere i muscoli può essere un ottimo modo per staccare la spina, eliminando lo stress che è solitamente vostro compagno di vita. Non perdere l’abitudine di stare in movimento costante può essere un’arma vincente.

Il 2015 sarà quindi un anno discreto per i Pesci, con buone possibilità di avere qualche successo in amore o sul posto di lavoro dopo il periodo estivo.

La trilogia del dollaro, Clint Eastwood restaurato

In occasione degli 85 anni di Clint Eastwood l’associazione Lumpen propone una tre giorni dedicata all’attore e ai suoi Western

“Clint ha solo due espressioni: con il cappello o senza.”
L’affermazione di Sergio Leone su Clint Eastwood potrebbe apparire riduttiva per un attore del suo calibro, in realtà cela una stima infinita.
L’associazione Lumpen in collaborazione con la Ila Palma e il cinema ritrovato, dedica al connubio fra l’attore americano e il regista italiano un’intensa tre giorni di proiezioni. Ai cantieri culturali Zisa di Palermo (Via Paolo Gili 4), presso la sala De Seta, verranno riproposti i tre capolavori western restaurati per l’occasione dalla cineteca di Bologna:
clint eastwood
– Giovedì 11 giugno: Per un pugno di dollari.
– Venerdì 12 giugno: Per qualche dollaro in più.
– Sabato 13 giugno: Il buono, il brutto e il cattivo.

L’inizio dei film è previsto per le ore 21 e il costo del biglietto per il singolo spettacolo è di euro 5. Presso la biglietteria della sala De Seta sarà possibile anche acquistare un biglietto speciale di 10 euro che garantirà la visione dell’intera trilogia.

La visione dei film viene proposta dall’associazione Lumpen per celebrare gli 85 anni di Clint Eastwood.